Precedente Il degrado in cui versa il Palazzo Comunale (2015) Successivo LA ME PUESIA – da “Emusiòn lisandren’ni”