Crea sito

‘NA TASA DA PALEN

Gianni Regalzi

U j’era in tipu ch’l’andava semper a beiva ‘na TASA da Palen an v. Inviziati che u diva: “Acqua amar di devo, mi lavo il viso, ma non ti bevo”. Poi si rivolgeva a qualche ragazzino che era nelle vicinanze e diceva: “Fanciot, sta atent quondi t’at lavi la facia, ten la buca saraja se no ut va l’acqua an buca e ut ven el Roini ant la ponsa”.