Curiosità dal passato – 27 settembre 1913

Padre e figlio aggrediti a colpi di rivoltella e di coltello – Nel vicino sobborgo del Cristo, il manuale Pentore Giuseppe d’anni 60 ed il figlio Luigi di anni 24, trovandosi entrambi nel bar Vassallo, vennero a diverbio, per futili motivi, con alcuni giovinastri del luogo.
La questione però ebbe una felice soluzione per l’intervento del proprietario del bar, sig. Vassallo. Ma verso le ore 24, quando il Pentore Giuseppe era già nella propria abitazione, si sentì chiamare da una persona che trovavasi sulla strada, e allorchè uscì di casa per sapere cosa si voleva, venne aggredito da alcuni individui che lo percossero con bastoni. Sono stati sparati anche diversi colpi di rivoltella.
Il figlio Luigi, che era già a letto, avvertito dalla madre di quanto si svolgeva sulla strada, accorse prontamente in aiuto del padre, ma venne a sua volta assalito, bastonato e accoltellato. Gli aggressori dopo ciò si dileguarono.
La Questura mercé attive indagini, ha potuto assicurare alla giustizia gli autori dell’aggressione e ferimento.
Gli arrestati sono: Ferraris Domenico di Filippo d’anni 21, da Oviglio, e residente in Alessandria, calderaio; Soave Giuseppe di Biagio, d’anni 20, da Villa del Foro e residente al Cristo, manuale; Gandini Enrico fu Luigi, d’anni 28 di qui, carrettiere.

La Lega Liberale – Periodico politico amministrativo della Provincia di Alessandria – Anno XXVIII – Numero 39 – Alessandria, Sabato 27 Settembre 1913.

Precedente Curiosità dal passato - 22 luglio Successivo Cabanette