Chiesa S. Giacomo della Vittoria – Via S. Giacomo della Vittoria 56

13.alessandria__san_giacomo_della_vittoria_(minimizer)

Serviti

Crocifisso

SAN GIACOMO DELLA VITTORIA (ALESSANDRIA)

Diocesi di Alessandria ( sec. XVI )

La costruzione della chiesa di S. Giacomo della Vittoria ricorda un fatto d’arme glorioso, la vittoria riportata alle porte di Alessandria il 25 luglio 1391, giorno di San Giacomo. Gli Alessandrini e le truppe viscontee, agli ordini del condottiero veronese Jacopo Dal Verme, sconfissero l’esercito francese guidato da Giovanni III d’Armagnac che aveva assalito la città. Il bottino fu utilizzato, in parte, per la costruzione della chiesa, che fu chiamata, appunto, della Vittoria. L’edificio primitivo dovette essere terminato all’inizio del sec. XV. Ricostruita nel 1500 e successivamente rimaneggiata, nel corso dei secoli la chiesa venne utilizzata come ospedale poi come magazzino; l’annesso convento fu adibito a caserma dei Carabinieri e successivamente passò ai Padri Cappuccini. Infine, chiesa e convento furono assegnati ai Serviti. Nel 1869 sorse il bisogno di eseguire nel fabbricato della Chiesa vari lavori di restauro alla facciata, ed in specie al tetto minacciante rovina, per cui nel 1871 Padre Giuseppe Grassi Cappellano della Chiesa aveva fatto eseguire le riparazioni più urgenti in quelle parti che minacciavano di crollare. I restauri ebbero il loro compimento il 28 ottobre 1923. La facciata è caratterizzata da elementi che rimandano allo stile rinascimentale: la suddivisione in due fasce orizzontali – di cui quella superiore aperta da un grande rosone – sormontate dal timpano, la scansione in verticale data da lesene scanalate, il portale di ingresso inquadrato da colonne su alto basamento e incorniciato da spesso cornicione a fascia. Ai lati del portale d’ingresso sono i bassorilievi di due Santi.

http://www.cittaecattedrali.it/it/bces/368-san-giacomo-della-vittoria-alessandria

Precedente Giocatori dell'U.S. Alessandria: Simone Gozzi (stagione 2016/17) Successivo Pasticcerie d'epoca di Alessandria