Via della Crosa (Via Ferrara)

Durante l’occupazione napoleonica, Alessandria subisce una profonda trasformazione edilizia ed urbanistica.
Si delinea un modello di “città ideale napoleonica” come illustra Annalisa Dameri nella sua pubblicazione dedicata a Leopoldo Valizone.
Nella Raccolta Valizone è presente un disegno firmato da Francesco Feroggio che testimonia alcuni interventi progettati e solo in parte realizzati, durante il periodo napoleonico, sul tessuto ancora medievale della Città.
Un disegno, datato 1813, indica l’allineamento progettato per via della Crosa (rue dite la Creusa). Si tratta dell’attuale via Ferrara, che oggi unisce piazza della Libertà a via San Lorenzo: era stata pensata per essere unita direttamente a Corso Roma, allora “rue de Savona”. Progetti che non vengono eseguiti nel periodo napoleonico: pare che a metà Ottocento le case in affaccio su via della Crosa fossero ancora in una situazione di profondo degrado.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Precedente 1168-2018, 850 di Alessandria. Successivo Toponomastica di Piazza della Libertà