Teatro Gra (già Arena Bellana) in via Trotti – primi del ‘900

12046812_744587719019675_8014922256432729880_n

È successo ai primi del ‘900 al Teatro Gra (già Arena Bellana) in via Trotti di cui però non esiste alcuna immagine tranne la pianta. Durante una spettacolo di arte varia una figurante fu morsicata da un serpente usato per l’esibizione. Il disegno apparve sul retro copertina della Domenica del Corriere e la tavola fu disegnata dal grande Achellie Beltrame

Arena Bellana, 1856-1879. Teatro pubblico scoperto che ospitò spettacoli equestri, presentazioni di animali feroci, acrobati e funamboli, pagliacci. In seguito anche spettacoli lirici e di prosa. L’arena era molto amata dal pubblico. La quindicenne Virginia Vasino conobbe proprio in questo teatro pubblico il suo futuro marito, l’attore fiorentino Giovan Battista Marini. L’Arena Bellana fu distrutta da un incendio.
Politeama Gra, 1882-1902. Sulle ceneri dell’Arena Bellana il signor Gra, parente del Bellana, costruì il modesto teatro popolare coperto. Il teatro ospitò, oltre alle rappresentazioni di arte varia, spettacoli di prosa, lirici e di operetta. Anche al Politeama Gra spettò la stessa sorte dell’Arena Bellana e fu distrutto da un incendio.

(tratto da I Grafismi Boccassi)

Precedente La montagnola dei Giardini Pubblici [Un tuffo nel passato] - di Tony Frisina Successivo Colline del Monferrato