Crea sito

Stagione 2015-16 Loviso è il nuovo regista della squadra

loviso-1052-kb0H-U10602904955281sH-700x394@LaStampa.it
Massimo Loviso è da qualche minuto un giocatore dei grigi. L’Alessandria ha ufficializzato l’accordo con il centrocampista bolognese, 31 anni, che sarà il nuovo regista della squadra. Un passato fra A e B, soprattutto a Livorno, il calciatore ha militato nell’ultima stagione a Gubbio, realizzando addirittura 12 reti. Sarà lui a dettare i tempi di gioco della formazione di Scienza. Loviso ha firmato per due stagioni: sarà dell’Alessandria fino a giugno 2017
L’U.S. Alessandria Calcio 1912 è lieta di comunicare di avere acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Massimo Loviso. Per il regista classe 1984 contratto sino al 30 giugno 2017.
L’U.S. Alessandria Calcio 1912 è lieta di comunicare di avere acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Massimo Loviso. Per il regista classe 1984 contratto sino al 30 giugno 2017.
Sport

Alessandria, Loviso è grigio con un biennale. Mezavilla e Sosa non si muovono

Calcio

Alessandria | 07/07/2015 — AGGIORNAMENTO ORE 14 Ancora una volta Il Piccolo ha annunciato una firma perfezionata in giornata: Massimo Loviso è un giocatore dell’Alessandria. Che la situazione, riguardo ai giocatori contrattualizzati Parma, si fosse finalmente sbloccata in Federcalcio lo si era intuito ieri, con l’ok per Mauri al Milan. Il tanto atteso foglio federale è arrivato, si perfeziona una intesa già raggiunta da giorni, con contratto biennale per l’esperto playmaker

Se Mauri ha firmato per il Milan, perché ha ottenuto dalla Figc il foglio che attesta il fallimento del Parma e, quindi, il suo svincolo, allora anche per Massimo Loviso è davvero questione di ore. Perché l’accordo tra l’Alessandria calcio e l’esperto playmaker è già definito, contratto biennale, e i tempi dell’annuncio si sono allungati per la burocrazia federale. Dalla società grigia, intanto, smentite sulle uscite: non si muovono Mezavilla, prima richiesto dalla Juve Stabia e poi dal Benevento, e neppure Sosa, indicato come vicino alla Fidelis Andria, dove ha appena firmato, come allenatore, l’ex Luca D’Angelo. Sul fronte entrate non interessa Di Tacchio, anche oerché, nel ruolo di centrocampista centrale, con l’imminente arrivo di Loviso e alcuni giocatori duttili già in rosa (Vitofrancesco e Mezavilla), la società e il tecnico si considerano già ben coperti. Al Moccagatta iniziati i lavori di rifacimento del manto erboso, affidati alla ditta Paradello, che ha già curato il rifacimento, fra gli altri, di Friuli, San Paolo e Mezza – San Siro e che nel 2015 – 2016 sarà partner dei Grigi. Manto erboso da sogno, pronto per il 1° agosto, per un eventuale debutto in Tim Cup. I dettagli sul Piccolo in edicola oggi

La prima intervista di Loviso: “tutti vogliamo rimettere il nome sulla maglia”

La prima intervista di Loviso: "tutti vogliamo rimettere il nome sulla maglia" Lunedì, 06 Luglio 2015 10:47

AGGIORNAMENTO ORE 16.00 – Il presidente dell’Alessandria calcio, Luca Di Masi, parlando di Massimo Loviso, ai microfoni di Radio Gold News aveva detto: “nella lista dei registi è il numero uno“. Quel numero uno è arrivato e le dichiarazioni del patron grigio hanno subito fatto sorridere il nuovo arrivato: “queste parole fanno molto piacere, numero uno lo voglio essere insieme ai miei compagni di squadra – ha spiegato ai nostri microfoni Massimo Loviso. Solo tanti numeri uno possono vincere e raggiungere degli obiettivi e sono molto felice di avere incontrato questa società. Ho voluto ascoltare io, da solo, il presidente e il direttore per capire quali siano le intenzioni dell’Alessandria. Quelle parole mi hanno convinto a sottoscrivere il contratto. C’è grande voglia di fare bene da parte della dirigenza, del mister e di un gruppo che sa quali sono gli obiettivi societari”.
Loviso ha voluto ascoltare personalmente i disegni della società alessandrina in un momento in cui il calcio sta vivendo un grande travaglio a tutti i livelli, come lui stesso ha testimoniato: “io vengo da una società come il Parma. Di certo per uno sportivo è doloroso vedere fallimenti o nuovi problemi con il calcio scommesse. Per questo è stato importante trovarmi a parlare con persone serie che sanno ciò che fanno, che programmano. Penso che questo sia il calcio e questo vuol dire ritrovare il calcio. Io sono convinto che si debbano rifare le basi in Italia sotto il profilo dirigenziale o del settore giovanile. Magari è meglio dare qualcosa in meno ai calciatori ma costruire cose importanti per ritornare ad avere giocatori top nei nostri campionati“:
Per questo partire da società fresche come l’Alessandria, sebbene con un passato glorioso alle spalle, è un modo per vivere diversamente e con entusiasmo il calcio: “ho parlato con il presidente, ho visto la storia, ho letto come si vive il calcio ad Alessandria e ho scoperto che il tifoso alessandrino vuole trascinare la squadra. Tutti vogliamo rimettere il nome sulla maglia. Penso sia la cosa più bella per tutti e sicuramente per la città”.
Massimo Loviso avrà le chiavi del centrocampo ed è già soddisfatto per il mercato fatto finora ma anche “per lo zoccolo duro dell’anno scorso rimasto qui, fatto di uomini. E questa è un’altra cosa che mi piace. C’è bisogno di uomini, di personalità per portare a casa i tre punti. La squadra mi piace, si stanno prendendo nomi importanti, da Fischnaller a Branca, senza dimenticare la presenza di Iunco, Morero, Mezzavilla e tutti gli altri. Si sta costruendo una squadra veramente importante. Adesso bisogna creare una mentalità vincente tra tutti. Sono convinto che si possa vincere”.

La vicenda del Parma mi ha fatto pensare molto: a dove il calcio può andare e a come sia possibile che si sia ridotto così e questo rafforza e rende ancor più logica la mia scelta di venire in Alessandria“.

Con Massimo Loviso inevitabile parlare della fine della società emiliana, ma poi il discorso si allarga…

Senza serietà, basi e programmazione non vai da nessuna parte; nel calcio di oggi questo deve il punto di partenza. Poi, aggiungo, se trovi le motivazioni e le giuste garanzie come calciatore, puoi arrivare anche a qualche piccola rinuncia se vedi che la società che ti ha cercato ha le idee chiare ed è forte nelle strategie e nella progettualità. Alla fine, tutto questo fa la differenza…e con l’Alessandria è stato così“.

Come si sono incrociati il tuo cammino e quello dei Grigi?

“Sono stato cercato subito dopo la fine del campionato, perché l’idea era quella di ripartire immediatamente e costruire qualcosa di diverso. E’ stato bello ragionare di persona con il Presidente e il Direttore e percepire questo feeling che cresceva nei propositi e nella voglia di arrivare a traguardi importanti. Sono molto soddisfatto di questa scelta. Ho potuto apprezzare uno spirito e un’idea di lavoro che mi è piaciuta subito e che ci porterà lontano. Conosco alcuni compagni per averli incontrati in questi anni, gente di categoria, abituata a darci dentro ma con tanta qualità.”

Un campionato e un girone ancora tutto da decifrare…

In questo momento, si; ma gli ingredienti per vincere sono comunque sempre gli stessi: umiltà, cattiveria, gruppo solido, fatti di uomini veri che abbiamo in testa voglia di vincere e un mister come il nostro che sa far giocare le squadre con una calcio di qualità“.

E tu al centro del campo…

E’ il mio ruolo; farmi dare palla e smistare il gioco, dando i tempi, guardando sempre avanti, in campo e fuori…

AGGIORNAMENTO ORE 14.00 – La firma di Loviso è arrivata. È lui il motorino del centrocampo che costruirà il gioco della squadra grigia. Il giocatore ha firmato un biennale ed è pronto a tuffarsi in una nuova avventura.

ALESSANDRIA – Questione di ore per l’ufficialità di Massimo Loviso il faro del futuro centrocampo grigio. L’uomo a cui Beppe Scienza consegnerà le chiavi del gioco. L’ufficialità dell’acquisto è slittata per questioni burocratiche. Dopo l’ingaggio del centrocampista ex Toro e Parma, i grigi avvieranno la campagna abbonamenti.
Intanto è prevista per il 16 luglio in pieno centro ad Alessandria la presentazione della nuova squadra allenata da Beppe Scienza. Sono previste coreografie a tema nei negozi.
Continua in questi giorni l’impegno alle Universiadi per Sabato e Mora. L’Italia dopo la sconfitta con la Corea del Sud si giocherà la qualificazione contro Taiwan martedi alle 9,30, ora italiana.