Piazzetta della Lega

  • Piazzetta della Lega sotto la pioggia - 2014
    Piazzetta della Lega sotto la pioggia – 2014

    12391097_10208393512343797_8039872587675868580_nfoto Vittorio Destro – dic 2015

    12227191_10201308714797342_5757051898213736920_nfoto Massimo Mussi

    I colori della notte - Piazzetta della Lega (foto Altronauta - 2015)
    I colori della notte – Piazzetta della Lega
    (foto Altronauta – 2015)
    Settembre 2015
    Settembre 2015

    11831814_999048683472718_5536335249065567869_n

    11156168_831471200223518_5819632696232603596_n

    Qualcuno, nottetempo, ha deciso di modificare "un poco" le coperture dell'ex cinema Moderno. Apprezziamo ed esaltiamo il riuscito tentativo di "GUERRILLA ADVERTISING" ma, francamente, siamo in contrasto, filosoficamente, con la R aggiunta. La Treccani cita: RESISTERE "Opporsi a un’azione, contrastandone l’attuazione e impedendone o limitandone gli effetti. " In realtà Alessandria non deve resistere a nulla. Resistere prevede, nella maggioranza dei casi, la presenza di un "avversario" che ti sovrasta. In città da quel che si vede, ciò che sovrasta è la mancanza quasi totale di voglia di FARE da parte di coloro che attuano la "RESISTENZA"... Piazzetta della Lega ALESSANDRIA
    Qualcuno, nottetempo, ha deciso
    di modificare “un poco” le coperture
    dell’ex cinema Moderno.
    Apprezziamo ed esaltiamo il riuscito tentativo di
    “GUERRILLA ADVERTISING” ma, francamente,
    siamo in contrasto, filosoficamente,
    con la R aggiunta.
    La Treccani cita:
    RESISTERE
    “Opporsi a un’azione, contrastandone l’attuazione
    e impedendone o limitandone gli effetti. “
    In realtà Alessandria non deve resistere a nulla.
    Resistere prevede, nella maggioranza dei casi,
    la presenza di un “avversario” che ti sovrasta.
    In città da quel che si vede, ciò che sovrasta è la mancanza
    quasi totale di voglia di FARE da parte di coloro
    che attuano la “RESISTENZA”…
    Piazzetta della Lega
    ALESSANDRIA

    img010

    ALESSANDRIA - PIAZZETTA DELLA LEGA LOMBARDA11044542_10205829936138414_4496552247063487011_n

    Piazzetta della Lega angolo Via dei Martiri
    Piazzetta della Lega angolo Via dei Martiri
    Piazzetta della Lega. 1961
    Piazzetta della Lega.
    1961
    (2015 - foto Tony Frisina)
    (2015 – foto Tony Frisina)
    (2015 - foto Tony Frisina)
    (2015 – foto Tony Frisina)

    http://mag.corriereal.info/wordpress/?p=47483

    Questa particolare angolazione è un poco più insolita rispetto alle classiche vedute della Piazzetta. Per i non alessandrini devo aggiungere che ci troviamo nel cuore della città, dove il commercio, il passeggio e lo scintillio delle vetrine erano elementi dominanti della bella Piazzetta della Lega Lombarda. Il sapore del tempo – la patina misteriosa fatta di arte e di nostalgia – è ormai scomparso per sempre lasciando una sorta di amaro in bocca a noi che – fra gli alessandrini – siamo forse tra i più romantici e (forse) fra i più nostalgici. Le cartoline d’epoca enfatizzano oltre ogni limite il tempo perduto, quello che se n’è andato portando via molti elementi d’arredo (anche di un certo pregio) che ora non possiamo vedere più, se non in queste rappresentazioni fotografiche. Quando guardo queste scene d’altri tempi non posso non pensare con una certa nostalgia anche e soprattutto alle persone – immortalate forse a loro insaputa – che il tempo ha accompagnato con sé in un viaggio senza fine… La cartolina – questa come altre – è lo spaccato temporale di un momento, di un giorno, di un’ora qualunque. Il fotografo ha bloccato nel loro movimento persone che in questa città vivevano e di cui non resta forse neppure la memoria del nome. Siamo intorno al 1915 e la città è stata colta all’improvviso dall’opera di un raro fotografo. L’ingombrante macchina fotografica col soffietto, munita del caratteristico drappo nero per riparare l’operatore dalla luce del giorno dev’essere stata notata con un certo stupore dai signori che si trovavano a transitare da questa zona. Tornando ad osservare l’arredo dei negozi non può passare inosservata la grande aquila[1] che, minacciosa ed incombente, sta sulla sommità di un’insegna dell’antica… Drogheria Moderna, pronta a spiccare il volo da quell’improbabile vetta. Questo esercizio commerciale – d’angolo con via Andrea Vochieri – per quanto suggeriscono le scritte della grande insegna sovrastante l’ingresso vendeva – oltre alle spezie, ai generi alimentari varî e ai prodotti casalinghi – anche colori, lane, cotone, filati e certamente mille altri prodotti, come facevano tutti i negozi di questo genere. Lanciamo ora un’occhiata alla Piazzetta, all’obelisco ancora completo di tutti i fregi e dei pilastrini con catene, alla piccola edicola a pagoda. I tempi lontani non producevano molti giornali e riviste e per questo motivo poteva andar bene anche una rivendita di piccole dimensioni. Apro ora la solita parentesi polemica, non potendola più trattenere. Anni or sono, qualche genio dell’urbanistica e mago della politica locale avrebbe voluto fare sloggiare l’edicola dalla Piazzetta facendola slittare su Corso Roma e addirittura avrebbe voluto riposizionare l’obelisco sul vertice della Piazzetta, quello più vicino all’osservatore guardando lo scorcio che oggi presento. Cose da pazzi! direte voi… Cose da pazzi! dico io. Questo è uno dei motivi per cui non bisogna mai abbassare le difese in questa sfortunata città dove tücc i còn i meinu ra coua e tücc i semu i disu ra soua. Per il resto, per concludere, posso dire che per quel che dalla cartolina si può osservare non sia cambiato gran ché… fatta eccezione per la pavimentazione, per la vettura tramviaria, per le teste dei politici nostrani. Nulla è cambiato, tranne ciò che è cambiato. Tony Frisina
    Questa particolare angolazione è un poco più insolita rispetto alle classiche vedute della Piazzetta. Per i non alessandrini devo aggiungere che ci troviamo nel cuore della città, dove il commercio, il passeggio e lo scintillio delle vetrine erano elementi dominanti della bella Piazzetta della Lega Lombarda.
    Il sapore del tempo – la patina misteriosa fatta di arte e di nostalgia – è ormai scomparso per sempre lasciando una sorta di amaro in bocca a noi che – fra gli alessandrini – siamo forse tra i più romantici e (forse) fra i più nostalgici.
    Le cartoline d’epoca enfatizzano oltre ogni limite il tempo perduto, quello che se n’è andato portando via molti elementi d’arredo (anche di un certo pregio) che ora non possiamo vedere più, se non in queste rappresentazioni fotografiche.
    Quando guardo queste scene d’altri tempi non posso non pensare con una certa nostalgia anche e soprattutto alle persone – immortalate forse a loro insaputa – che il tempo ha accompagnato con sé in un viaggio senza fine…
    La cartolina – questa come altre – è lo spaccato temporale di un momento, di un giorno, di un’ora qualunque. Il fotografo ha bloccato nel loro movimento persone che in questa città vivevano e di cui non resta forse neppure la memoria del nome.
    Siamo intorno al 1915 e la città è stata colta all’improvviso dall’opera di un raro fotografo. L’ingombrante macchina fotografica col soffietto, munita del caratteristico drappo nero per riparare l’operatore dalla luce del giorno dev’essere stata notata con un certo stupore dai signori che si trovavano a transitare da questa zona.
    Tornando ad osservare l’arredo dei negozi non può passare inosservata la grande aquila[1] che, minacciosa ed incombente, sta sulla sommità di un’insegna dell’antica… Drogheria Moderna, pronta a spiccare il volo da quell’improbabile vetta.
    Questo esercizio commerciale – d’angolo con via Andrea Vochieri – per quanto suggeriscono le scritte della grande insegna sovrastante l’ingresso vendeva – oltre alle spezie, ai generi alimentari varî e ai prodotti casalinghi – anche colori, lane, cotone, filati e certamente mille altri prodotti, come facevano tutti i negozi di questo genere.
    Lanciamo ora un’occhiata alla Piazzetta, all’obelisco ancora completo di tutti i fregi e dei pilastrini con catene, alla piccola edicola a pagoda. I tempi lontani non producevano molti giornali e riviste e per questo motivo poteva andar bene anche una rivendita di piccole dimensioni.
    Apro ora la solita parentesi polemica, non potendola più trattenere.
    Anni or sono, qualche genio dell’urbanistica e mago della politica locale avrebbe voluto fare sloggiare l’edicola dalla Piazzetta facendola slittare su Corso Roma e addirittura avrebbe voluto riposizionare l’obelisco sul vertice della Piazzetta, quello più vicino all’osservatore guardando lo scorcio che oggi presento.
    Cose da pazzi! direte voi… Cose da pazzi! dico io.
    Questo è uno dei motivi per cui non bisogna mai abbassare le difese in questa sfortunata città dove tücc i còn i meinu ra coua e tücc i semu i disu ra soua.
    Per il resto, per concludere, posso dire che per quel che dalla cartolina si può osservare non sia cambiato gran ché… fatta eccezione per la pavimentazione, per la vettura tramviaria, per le teste dei politici nostrani.
    Nulla è cambiato, tranne ciò che è cambiato.
    Tony Frisina
    foto by Carlo Sterpone
    foto by Carlo Sterpone
    dicembre 2014
    dicembre 2014
    Trenino e giostra in Piazzetta della Lega - dicembre 2014
    Trenino e giostra in Piazzetta della Lega – dicembre 2014
    Giostra in Piazzetta della Lega - dicembre 2014.
    Giostra in Piazzetta della Lega – dicembre 2014.
    8 DICEMBRE 2014 - PIAZZETTA DELLA LEGA LOMBARDA ALLE ORE 10.00
    8 DICEMBRE 2014 – PIAZZETTA DELLA LEGA LOMBARDA ALLE ORE 10.00
    1915-Alessandria, Piazzetta della Lega
    1915-Alessandria, Piazzetta della Lega

    10350551_896796377011815_3127592716162001875_n

    Novembre 2014 - La giostra in Piazzetta della Lega
    Novembre 2014 – La giostra in Piazzetta della Lega                                                                       foto Tony Frisina
    Novembre 2014 - La giostra in Piazzetta della Lega foto Tony Frisina
    Novembre 2014 – La giostra in Piazzetta della Lega
    foto Tony Frisina
    Una bellissima Piazzetta della Lega del passato.
    Una bellissima Piazzetta della Lega del passato.
    Un'altra immagine di Piazzetta della Lega con la Gelateria Cercenà
    Un’altra immagine di Piazzetta della Lega con la Gelateria Cercenà
    QUESTA MATTINA VENERDI' 21 NOVEMBRE 2014 E' ARRIVATA LA GIOSTRA DEI CAVALLUCCI IN PIAZZETTA DELLA LEGA.
    VENERDI’ 21 NOVEMBRE 2014 E’ ARRIVATA LA GIOSTRA DEI CAVALLUCCI IN PIAZZETTA DELLA LEGA.

    10600393_578970282248087_7882069009277093818_n

    10620516_578970468914735_8630125500031446968_n

    1464653_10205020270286996_6173934418705987720_n

    Piazzetta della Lega di notte - 2014
    Piazzetta della Lega di notte – 2014
    Piazzetta della Lega di notte - 2014
    Piazzetta della Lega di notte – 2014
    Piazzetta della Lega - Ottobre 2014
    Piazzetta della Lega – Ottobre 2014
    Piazzetta della Lega dopo la pioggia…
    Piazzetta della Lega
    dopo la pioggia…(foto Massimo Mussi)
    Piazzetta della Lega vista da Vicolo dell'erba
    Piazzetta della Lega vista da Vicolo dell’erba (2014)
    Una piazzetta d'altri tempi vivace ed elegante....
    Una piazzetta d’altri tempi vivace ed elegante….

    10423882_801972393180349_8697689765352778301_n

    Agosto 2014
    Agosto 2014 (foto di Sergio Di)

    10525830_798475470196708_6252421306356163826_n

    Foto Quick
    Foto Quick

    Alessandria - Angolo Piazzetta della Lega + Tram

    1930 - Alessandria Piazzetta della Lega
    1930 – Alessandria Piazzetta della Lega

     

    10169401_465046460292543_3526445939054471259_n

    Piazzetta della Lega - 1954
    Piazzetta della Lega – 1954

     

    10155571_775931312425906_6291080813638084080_n

    10153915_736303633080559_273043579125712279_n

    10155943_730142857029970_7457051862393780592_n

    Piazzetta della Lega - notturno
    Piazzetta della Lega – notturno

     

    Piazzetta della Lega
    Piazzetta della Lega

    910_001128_001

     

    555993_703928426318080_1065608143_n
    $T2eC16JHJHwE9n8igv!nBRSdqvQG!w~~60_57(14) Piazzetta della Lega(16) Piazzetta della Lega 19481000008_641706655873591_1932770252_nAL - PIAZZETTA DELLA LEGA 2AL - PIAZZETTA DELLA LEGA 3Alessandria - Piazzetta della Lega - viaggiata 1938ALESSANDRIA - PIAZZETTA DELLA LEGA 1904AL-PIAZZETTA-DELLA-LEGAAlessandria, Piazzetta della LegaCartolina Alessandria - Piazzetta della Lega 1963Cartolina Alessandria, Piazzetta della LegaPiazzetta della Lega

     

    10502148_788223134555275_358507696472102958_n
    Piazzetta della Lega e il Cinema Moderno

     

     

  • 11817011_993037750740478_3585621932925301293_n12295255_1052227961488123_6205962139072748748_n1236920_779354665542980_979001063285653171_n (1)480504_779354708876309_1842903437823894508_n940870_779352565543190_2937923198556823644_n (1)Nella prima cartolina: A sinistra la Drogheria Moderna; in centro la Cappelleria Amar (ebreo) alle porte del Ghetto), a destra la ditta F.lli Cornaglia – Agenzia Viaggi e assicurativa. Nella seocnda cartolina a sinistra l’orologeria Rossi: Nella terza, in forndo la Banca Commerciale prima di trasferirsi di fronte e una bella inquadratura della Dogneria Moderna, una delle più importanti…(tratto da “I Grafismi Boccassi).

Piazzetta della Lega nel 1924

 

Piazzetta della Lega nel 1940.

Precedente Piazza Garibaldi (Piazza Savona) Successivo Piazza Marconi (Largo di Via Vittoria)