Crea sito

Mi ricordo che….nel dicembre 1956 i grigi sconfissero per 3-2 la Nazionale

Quando i Grigi sconfissero la Nazionale Nel 1955 prese il timone della società Silvio Sacco, magnate petrolifero di origine tortonese che non nascondeva l'ambizione di riportare il sodalizio in serie A; allestì perciò una squadra in grado di lottare per il vertice nel torneo 1956-‘57, e riuscì nell'opera al termine di un campionato equilibrato, contrassegnato dalla rischiosa scelta di sostituire nel finale l'esperto allenatore Sperone col debuttante Pedroni. Rimontato il Catania in campionato e sconfitto il Brescia nello spareggio giocato a Milano, i Grigi, che peraltro nel dicembre 1956 avevano superato in amichevole la Nazionale italiana per 3-2, festeggiarono il ritorno in A dopo otto anni
Quando i Grigi sconfissero la Nazionale
Nel 1955 prese il timone della società Silvio Sacco, magnate petrolifero di origine tortonese che non nascondeva l’ambizione di riportare il sodalizio in serie A; allestì perciò una squadra in grado di lottare per il vertice nel torneo 1956-‘57, e riuscì nell’opera al termine di un campionato equilibrato, contrassegnato dalla rischiosa scelta di sostituire nel finale l’esperto allenatore Sperone col debuttante Pedroni. Rimontato il Catania in campionato e sconfitto il Brescia nello spareggio giocato a Milano, i Grigi, che peraltro nel dicembre 1956 avevano superato in amichevole la Nazionale italiana per 3-2, festeggiarono il ritorno in A dopo otto anni