Grigi, la grande rincorsa dopo il ko col Pisa

IL TIRRENO

Grigi, la grande rincorsa dopo il ko col Pisa

Dopo aver perso con il Pisa, l’Alessandria è balzata in vetta. Da allora i piemontesi hanno disputato 16 partite, racimolando 30 punti. Nessun’altra squadra ha raccolto di più nei suoi ultimi 16.

9 MARZO 2018

Dopo aver perso con il Pisa, l’Alessandria è balzata in vetta. Da allora i piemontesi hanno disputato 16 partite, racimolando 30 punti. Nessun’altra squadra ha raccolto di più nei suoi ultimi 16 incontri, ovviamente escludendo turni di pausa e rinvii per maltempo, allineando quindi tutte le partecipanti sullo stesso numero di gare, eventualmente sfasate di qualche giornata. Siena, Livorno e Viterbese si sono fermate a quota 28. Un gradino più in basso (a 27 lunghezze) si colloca il Pisa.

OLTRE LA CRISI. Il primato dei grigi non sorprende, visto quanto è stata celebrata la cavalcata quasi perfetta degli ultimi mesi. La statistica è però meno scontata se non ci limitiamo alle ultime 10 gare, concluse con 8 successi e 2 pareggi. L’intervallo di riferimento contiene anche la fase finale della precedente crisi sofferta dalla prossima avversaria del Pisa, costretta ad accontentarsi di 4 punti in 6 gare, incorrendo in 3 sconfitte di fila. Gonzalez e soci sono stati più forti delle avversarie anche davanti alle avversità. Considerando le ultime 16 partite l’Alessandria ha perso quanto Livorno e Siena (4 volte), più del Pisa (3) e della Viterbese (2), ma ha compensato vincendo più di tutte le rivali (in 9 occasioni).

ATTACCO AL FULMICOTONE. Dopo il primo incontro con il Pisa, l’Alessandria ha segnato ben 32 gol in 16 incontri,

2 a partita. Anche in questo caso non prendiamo in considerazione solo la gestione Marcolini (ossia le ultime 11 sfide), ma anche l’ultimo scorcio tecnico di Cristian Stellini, che prima di salutare riuscì a rifilare un rotondo 4-0 all’Olbia. Nella foto: Marcolini. (m.b.)

http://iltirreno.gelocal.it/pisa/sport/2018/03/09/news/grigi-la-grande-rincorsa-dopo-il-ko-col-pisa-1.16571127

Precedente La Stazione Ferroviaria di Alessandria e la Locomotiva a vapore [Un tuffo nel passato] Successivo Porta Savona