Crea sito

Due quartine del nostro Bardo di Villa del Foro, tratte dalla poesia n. 1150, In sentimèint ‘d Nadal 2004.

Vùa Puesia vischè i lim ‘d speransa
fèl in presepi ‘r Mond, na fratelansa
sarà? Dòp a l’invèr nàs ra viureta
er meraveji d’na maznà ch’ra teta.

Se ‘r Mond l’è cujcòz ‘d bèl tuca cuntsili
sèinti cantè l’ursgnùa ‘t pùari credili
ra gèint vrisu scampè cuntèint quancc ani
vighi sut ùagg i fiùa di fiùa nuè ‘n Tani.

Ci vuole Poesia ad accendere i lumi della speranza
farlo un presepio il Mondo, una fratellanza
sarà? Dopo l’inverno nasce la violetta
le meraviglie di un bimbo che succhia il latte.

Se il mondo è qualcosa di bello bisogna conoscerlo
a sentire cantare l’usignolo puoi crederlo
la gente vorrebbe campare contenta quanti anni
vedere coi suoi occhi i figli dei figli nuotare in Tanaro.