Precedente LA SQUADRA ALESSANDRINA E IL QUADRILATERO Successivo UN COLORE UNICO: IL GRIGIO