I calciatori dell’Alessandria: Renato Cattaneo

946068_363553373745942_635312103_n

RENATO CATTANEO
Alessandria, 26 ottobre 1903 – Alessandria 25 giugno 1974)

E’ stato un calciatore nel ruolo di centrocampista e allenatore di calcio italiano.
Centrocampista offensivo, passò la maggior parte della sua carriera nella squadra della sua città natale, l’Alessandria: dopo alcuni anni di gavetta, esordì in prima squadra nel 1923, sotto la guida dell’allenatore Carcano. In maglia grigia passò dodici stagioni tra il campionato 1923-24 e il 1934-35, mettendo a segno 128 reti, vincendo la Coppa CONI nel 1927 e sfiorando la vittoria dello scudetto 1927-28. Avendo realizzato 67 gol tra il 1929 e il 1935 è a tutt’oggi il maggiore cannoniere della squadra piemontese nella serie A a girone unico.

247129_363551817079431_1036245889_n

Trentaduenne, passò alla Roma. Dopo la fine della carriera entrò nello staff dell’Alessandria; coadiuvò l’allenatore Mario Sperone nel vittorioso campionato B-C 1945-46. Nessuno negli oltre 100 anni di storia dell’Alessandria Calcio ha segnato come lui e dal suo capitano dell’epoca Adolfo Baloncieri si meritò l’appellativo di “Ciaplen”. Aveva solo 15 anni quando Balon lo nota, da bordocampo, mentre dribbla avversari e compagni. “U smeja’n ciaplen”, “assomiglia a un cagnolino”, tutto furbizia e agilità, che gira attorno ma non si lascia mai afferrare. Morì nel 1974, a 70 anni; a lui è dedicato il centro sportivo di Via Monteverde ad Alessandria che ospita le gare interne della squadra di calcio femminile.

Precedente Grigio Alessandria Successivo I giocatori dell'Alessandria: Carlo Carcano