Alessandria-Lucchese 2-1 (Gonzalez, Gonzalez rig.)- Campionato di Lega Pro 2016/17 – 22/01/2017

16113916_1130630870367659_272489166297378120_n

Primo tempo brutto, poi la svolta: doppietta di Gonzalez, i Grigi ricominciano a correre 

Alessandria | 22/01/2017 — Dalla paura alla gioia. In mezzo anche un po’ di sofferenza, anche troppa, un primo tempo davvero troppo brutto per essere vero, contro una squadra che ha dimostrato come le difficoltà, spesso, facciano bene ai gruppi. Poi, al quarto d’ora della ripresa il ‘Cartero’ decide che è il momento di consegnare i palloni della svolta. Aiutato, in questo compito, da Sestu, valore aggiunto. I Grigi sono ripartiti, adesso si deve correre sempre più forte. E meglio rispetto ai primi 45′

LE SQUADRE
Braglia schiera la formazione più collaudata, con Marras in campo e Sestu ancora in panchina. E, in mezzo, Branca a far coppia con Cazzola, i nuovi tutti in panchina ad eccezione di Rosso, che è in tribuna. Lucchese senza Forte, l’attacco affidato all’ex Fanucchi, ben sostenuto da De Feo e Gargiulo, che si incrociano spesso. Non c’èneppure Bruccini, che nelle prossime ore andrà a Livorno.
LA PARTITA
Avvio aggressivo e con supremazia territoriale dell’Alessandria, ma poco produttiva a parte un colpo di testa di Bocalon tra le braccia di Nobile, all’11’. E così l’occasione migliore è per la Lucchese, al 15′, Fanucchi in ritardo una frazione di secondo e non arriva sul taglio di Gargiulo. Al 21′ ospiti in vantaggio:
azione che nasce da rimessa laterale, Gargiulo tocca a De Feo, che non ci pensa un attimo a incrociare e il suo diagonale infila Vannucchi. Obbligando così i Grigi ad una gara in rimonta, che per tutto il primo tempo non riesce. Anzi, al 35′ i rossoneri non sfruttano un contropiede e al 40′ Gargiulo grazia i padroni di casa, non inquadra la porta sull’uscita, azzardata, di Vannucchi. L’unica occasione per i Grigi al 43′, taglio di Branca, in tuffo Bocalon colpisce il palo. Ma è il peggior primo tempo di tutta la stagione, già con un cambio obbligato per l’infortunio a Cazzola, al 37′, fino a questo momento uno dei meno peggio in una squadra irriconoscibile.
Non inizia certo meglio il secondo tempo e Braglia richiama un invisibile Marras per inserire Sestu. Al 6′ Barlocco mette sulla testa di Bocalon un buon pallone, che l’attaccante alza sulla traversa di poco. Al 10′ Gonzalez tocca per Iocolano, che obbliga Nobile a volare per allungare in angolo. I tiri dalla bandierina sono tre consecutivi, sugli sviluppi del terzo Piccolo ha un buon pallone e calcia a botta sicura, ma la difesa respinge. Al 16′ Gonzalez decide che è il momento di cambiare la partita: splendida azione personale, inventata dal ‘Cartero’, che trova in Bocalon una ottima sponda. Lui è nel posto giusto, per infilare Nobile (nella foto). E ancora lui ‘Puci’, ribalta il punteggio: al 26′, ma il rigore è un capolavoro di Sestu, che aggancia il taglio di Iocolano e con una finta entra in area e Cecchini lo aggancia. Dal dischetto l’argentino spiazza ancora Nobile. Potrebbe essere tris al 30′, ma il portiere vola e di pugno respinge il missile di Sestu, che meriterebbe il gol. Ma al 33′ brivido in tutto il Moccagatta per l’inserimento di Merloghi, diagonale che taglia tutta l’area ed esce di pochissimo. E nel recupero Bragadin ha un buon pallone, ma non conclude dal limite. Un po’ di apprensione per il cambio di Sestu dopo 35 minuti alla grande: botta alla coscia, per Braglia non dovrebbe essere nulla di grave, Tre interminabili minuti prima dell’urlo dello stadio: anche se con troppa fatica, con la Lucchese che chiude in attacco, l’Alessandria ha ricominciato a vincere. Questo conta più di tutto, anche per chi aveva già incominciato processi sommari
Alessandria – Lucchese 2-1
Alessandria (4-4-2): Vannucchi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Barlocco; Marras (5’st Sestu – 40’st Sosa)), Cazzola (37’pt, Mezavilla), Branca, Iocolano; Gonzalez, Bocalon. A disp.: La Gorga, Manfrin, Piana, Nicco, Marconi, Fischnaller, Nava. All.: Braglia
Lucchese (3-4-3): Nobile; Maini, Dermaku, Capuano; Merlonghi, Nolé, Espeche, Cecchini; De Feo, Fanucchi, Gargiulo (36’st Bragadin). A disp.: Di Masi, Bagatini, Mingazzini, Ballardini, Zecchinato, De Martino. All.: Galderisi
Arbitro: Prontera di Bologna
Assistenti
Reti: pt 21′ De Feo; st 16′ Gonzalez, 26′ Gonzalez rig
Note: Giornata di sole, ma fredda. terreno in condizioni accettabili, spettatori: 3100 (1455+1620) Ammoniti: Cazzola, Capuano, Mezavilla, Bocalon per gioco falloso, Cecchini per comportamento non regolamentare, Nolé per proteste.: Angoli: 9-2 per l’AlessandriaRecupero: pt 2′, st 3′ . In tribuna l’ultimo acquisto Simone Rosso

– See more at: http://www.ilpiccolo.net/articolo.php?ARTUUID=D84B9405-DAA2-43A5-BE67-9B6CF0729DAE&MUUID=B0386E80-6678-4BCA-BA1E-AE4D9FAF93D3#sthash.JS2xYUP0.dpuf

Un’ora di stenti, poi la vera Alessandria

Lucchese in vantaggio e vicina al raddoppio, ma Sestu e Gonzalez cambiano la partita: 2-1
FRANCESCO GASTALDI
ALESSANDRIA

Soffrendo ma portando a casa una partita che sembrava incanalato su di un brutto binario i grigi riprendono il loro cammino battendo 2-1 la Lucchese che, nonostante una squadra parecchio giovane, domina un tempo e si arrende solo ad un grande Gonzalez al quale si unisce Sestu che entra e fa la differenza. Braglia conferma in avvio l’undici che attualmente dà più garanzie con Gonzalez e Bocalon a comandare l’attacco e Barlocco preferito a Manfrin come esterno basso di sinistra: in casa Lucchese la formazione è decisamente ridimensionata rispetto a quella che ha chiuso l’anno visto le tante recenti uscite, attacco in mano all’ex di turno Fanucchi.

La supremazia territoriale, nel primo quarto d’ora, è dell’Alessandria ma la migliore occasione ce l’ha Fanucchi che arriva con un istante di ritardo su un pericoloso cross di Gargiulo. Al 21’ la Lucchese passa in vantaggio: da rimessa laterale c’è un tocco di Gargiulo che favorisce l’inserimento di De Feo che non ci pensa un attimo a calciare e il suo diagonale non dà scampo a Vannucchi. Grigi in confusione e ospiti che al 35’ non sfruttano un buon contropiede in superiorità numerica con Fanucchi. Al 40’ la Lucchese si divora il 2-0 con Gargiulo che sbaglia la porta con un pallonetto che supera l’incauto Vannucchi ma finisce a lato. Al 42’ i grigi hanno l’occasione di pareggiare con Bocalon che centra il palo di testa dopo un bel cross di Branca. Secondo tempo. Nonostante l’inizio di ripresa in fotocopia rispetto al primo tempo i grigi ci provano al 6’ con Bocalon, colpo di testa ma palla alta sulla traversa. Ancora padroni di casa pericolosi al 10’ con Iocolano che obbliga Nobile alla deviazione in angolo. Al 16’ i grigi pareggiano: si “inventa” dal nulla l’azione del gol Gonzalez che trova in Bocalon un ottima sponda, poi l’argentino fa secco il portiere. Al 25’ giocata di alta scuola di Sestu che si guadagna il rigore per il fallo di Cecchini: Gonzalez trasforma con freddezza. Ancora Sestu sugli scudi alla mezzora quando Sestu controlla il pallone e calcia prontamente, Nobile si salva. Ma la Lucchese non ci sta e Merlonghi (32’) con una ripartenza e con un destro in corsa di rara potenza mette i brividi a Vannucchi. Poi i grigi controllano il vantaggio e portano a casa un match tutt’altro che facile.

fonte: http://www.lastampa.it

 

 

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Cazzola (37’ pt Mezavilla), Iocolano, Piccolo, Marras (5’ st Sestu, 41’ st Sosa), Gonzalez, Barlocco, Gozzi, Branca, Bocalon. All.: Braglia

LUCCHESE: Nobile, Maini, Capuano, Merlonghi, Fanucchi, Nolè, Espeche, Gargiulo (36’ st Bragadin), Cecchini, De Feo, Dermaku. All.: Galderisi

Arbitro: Prontera di Bologna

Reti: 21’ De Feo, st 16’ e 26’ Gonzalez,

Note: giornata fredda, terreno in condizioni precarie, ammoniti Cazzola, Capuano, Cecchini, Mezavilla, Branca, Nolè, Bocalon. Spettatori 3100 circa. Angoli 9-2 per l’Alessandria. Recupero 2’ + 3’. Note: in tribuna l’ex centrocampista del Torino già dirigente dei grigi Renato Zaccarelli.

Alessandria 2 – Lucchese 1

di Mario Coscarella

Emozioni e brividi al Moccagatta: i Grigi con la Lucchese chiudono il primo tempo in svantaggio, per il goal di De Feo al 20′, che indisturbato in area non sbaglia, a tu per tu con Vannucchi.

Clamoroso Bocalon al 43′, di testa: il bomber anticipa tutta la difesa della Lucchese, ma la palla va a sbattere sul palo alla sinistra del portiere.

Nella ripresa, però, ci pensa Gonzalez a rimettere le cose a posto.

Al 60′ l’argentino recupera palla sulla trequarti, punta l’area, Bocalon gli fa una splendida sponda, e per il Puci è il goal numero 15. Al 69′ Sestu (ottima la sua breve prova, subentrato a Marras nel secondo tempo, e poi sostituito da Sosa) viene atterrato in area da Cecchini: calcio di rigore, trasformato ancora da Gonzalez. E i suoi goal sono 16: capocannoniere del girone A di Lega Pro.

Tre punti preziosi per l’Alessandria, che riprende la sua marcia di vetta.

Ecco la cronaca completa del match nelle splendide immagini di Mario Coscarella.

Le immagini sono di Mario Coscarella e Tony Frisina

16114000_1130630290367717_8885837739311508783_n 16114005_1130630970367649_8260146240237539008_n 16114030_1130630647034348_3210394155926161994_n 16114052_1130628097034603_7669252146234659271_n 16114182_1130633557034057_8961719060939372676_n 16114205_1130631813700898_2984188865761384951_n 16114213_1130631370367609_841246467610478183_n 16114226_10208541560081293_6074316623760335244_n 16114259_10208541563801386_7269765170930457010_n 16114377_1130631317034281_5699490957812454346_n 16114415_1130627677034645_2241065547324168826_n 16114451_1130632057034207_6946510445968370881_n 16114458_10208541565481428_1113647955261427522_n 16114488_1130627883701291_2853317650376665236_n 16114501_1130628130367933_8605875866118705831_n 16114504_1130633903700689_1784135494043776779_n 16114543_1130630303701049_533555008304368763_n 16114675_10208541616362700_5881530386980703350_n 16114780_1130633597034053_6095702857380587351_n 16114817_1130634313700648_3167926227537093744_n 16114819_10208541621162820_1417087945520565509_n 16114857_1130628603701219_1638437589532475791_n 16114879_1130631553700924_1737293190691020410_n 16114943_1130628763701203_8185322477326752534_n 16114975_1130628937034519_2192047328309858515_n 16114975_1480484445295255_5337921788645239994_n 16115005_1130627513701328_8410782735361692179_n 16115013_1130630720367674_7821921805116504692_n 16115073_1130633380367408_2576953799898146542_n 16142179_10208541588562005_6407890809308382183_n 16142204_10208541567681483_4974822777347349096_n 16142209_1130627793701300_9211227012012718630_n 16142248_10208541577961740_5225538212100556795_n 16142306_1130631123700967_8294694665910836160_n 16142437_1130634093700670_8795298730473037630_n 16142473_10208541564001391_5729376457679836250_n 16142498_10208541558201246_3905050490430298648_n 16142525_1130634110367335_8652557330311824431_n 16142582_1130631627034250_6383981976845229208_n 16142586_1130633437034069_457966994243995968_n 16142621_1130627863701293_8061564941065684267_n 16142641_10208541574201646_8886292329833949465_n 16142666_1130633083700771_2273118440663336195_n-1 16142666_1130633083700771_2273118440663336195_n 16142758_10208541603602381_1755355692362900896_n 16142764_1130634630367283_1381910654171287497_n 16142765_1130631027034310_3083799212490587185_n 16142921_1130628473701232_248288516863394527_n 16142950_1130627700367976_3407802360179042682_n 16142974_1130630770367669_9069417365183182650_n 16143024_1130628243701255_530526779770970592_n 16143044_1130632553700824_860447727695912249_n 16143135_10208541559841287_2661784447864684264_n 16143222_10208541573881638_8190852523362966228_n 16143270_1130631070367639_2708302212787465041_n 16143545_1130634630367283_1381910654171287497_o 16174408_1130632730367473_1563294078995644339_n 16174479_1130630520367694_2057375256351518257_n 16174479_10208541603402376_2078604696920096429_n 16174487_10208541555281173_8061670219829438192_n 16174529_1130634243700655_1478204659008951326_n 16174543_1130630370367709_6604046687692094057_n 16174656_10208541555721184_3696023052764672785_n 16174760_1130634920367254_4747900524656336236_n 16174777_1130639373700142_1145908535496327067_n 16174805_10208541558601256_5942152621912293539_n 16174838_1130633620367384_3942534746127165715_n 16174923_1130627720367974_5800552942902931281_n 16174978_1130628623701217_4493943334069516368_n 16194922_1130630837034329_3695260265561823383_n 16194953_10208541601882338_7934001186045636734_n 16195064_1130634910367255_5022427573605003762_n 16195071_10208541557681233_5682891600510679062_n 16195074_1130629060367840_8461700204970736174_n 16195089_10208541603842387_2026324080480353799_n 16195091_1130631657034247_8383124037148018159_n 16195096_1130630457034367_9082978881434342523_n 16195151_1130630630367683_6633029156143224659_n 16195180_1130628203701259_3143113481134078010_n 16195181_1130628027034610_7401529301550248603_n 16195188_1130639320366814_1786416108171041740_n 16195230_1130630417034371_1227427031771725449_n 16195305_1130628347034578_6387002777408050575_n 16195309_1130627537034659_1159178469920428464_n 16195330_1130627640367982_8507175910604887641_n 16195367_1130633017034111_625777427031498967_n 16195373_1130628487034564_5806225795010419548_n 16195376_1130628387034574_2426457364382786965_n 16195399_1130629010367845_5983161033192443615_n 16195405_1130632173700862_8343966096262971720_n 16195436_10208541563881388_8865367581046163231_n 16195441_1130630847034328_8387569315687380834_n 16195461_1130633883700691_3822037023658581012_n 16195655_1130628783701201_8276095845159956099_n 16195718_10208541628282998_4301321908834963130_n 16195752_1130628303701249_4145954090840788034_n 16195808_1130630307034382_4843506534238011430_n 16195900_10208541565281423_4524067163405085461_n 16195936_1130627770367969_1638577776664019878_n 16195941_1130633413700738_7837609172960404115_n 16195943_1130630530367693_6994994521953858892_n 16195968_1130631097034303_8708677218305561474_n 16265163_1130634897033923_5627051617368517148_n 16265177_10208541556601206_3124324179698604562_n 16265203_10208541565041417_4873830125985293212_n 16265209_10208541588161995_8810916088423587519_n 16265244_1130631187034294_1061813571539377341_n 16265286_10208541578241747_5705316087148682387_n 16265306_10208541621402826_3015842459870376574_n 16265454_1130627953701284_2586036792628932327_n 16265501_1130628190367927_3335015729557876933_n 16265603_10208541602282348_4304973380278125897_n 16265644_1130633890367357_4096041086406121605_n-1 16265644_1130633890367357_4096041086406121605_n 16265704_1130630500367696_307082824918860003_n 16265724_1130631127034300_8228546524091502579_n 16265729_1130629033701176_4859516832375705059_n 16265771_1130632393700840_1030318139043931794_n 16265808_1130634623700617_5000140599354698749_n 16265841_1130634650367281_6365164432068510111_n 16265863_1130627587034654_8604867779140685654_n 16265863_10208541567561480_5970481970953432289_n 16265905_1130634307033982_7748451846456119007_n 16265966_1130633047034108_9009281139798578882_n 16265971_1130632777034135_1487418839172539543_n 16266005_1130631420367604_5116712677062387703_n 16266033_1130628420367904_8865160449499967697_n 16266101_10208541574561655_330992862317940019_n 16266122_1130632713700808_2690062022325060866_n 16266255_1130634127034000_2280599302936422770_n 16266258_1130627993701280_4975051505453920673_n 16266298_1130627617034651_7308567783419494362_n 16266315_10208541601442327_6845124821971963955_n

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Braglia: “Leggerezza sul gol. Bravi, però, a credere di riprendere la gara. Il pareggio? Bellissima giocata Gonzalez – Bocalon” 

Alessandria | 22/01/2017 — “Sbagliare il meno possibile”. Nel giorno di una vittoria che vale quasi il doppio, Piero Braglia tiene tutti sul pezzo. E’ fatto così, il tecnico dell’Alessandria: non si esalta, distribuisce complimenti quando c’è il motivo per farlo e con lo stesso metodo sottolinea gli errori, le disattenzioni, tuto ciò che va eliminato. “Abbiamo commesso una leggerezza nella prima parte del primo tempo, perché non si può subire gol da una rimessa laterale”. Rimessa che, a giudicare dalle immagini, non sarebbe da assegnare alla Lucchese, ma ai Grigi, ma la decisione è opposta e, comunque, anche quando il gioco riparte così l’attenzione deve essere al massimo, come, invece, non sempre è stata nel primo tempo. “Una leggerezza, assolutamente da evitare. Siamo stati bravi a crederci, questo sì, e nel secondo tempo abbiamo cambiato marcia. Nel primo tempo circolazione di palla troppo lenta, meglio, ripeto nelal ripresa, grazie al lavoro di Iocolano e Sestu, con l’aiuto di Barlocco, quando si ricorda di passare la palla”. Elogi con critica, sempre costruttiva. Ma anche complimenti pieni, come per il pareggio. “Una bella cosa. Fatta da Gonzalez e Bocalon”. Spunti importanti da Sestu, anche se preoccupa un po’ il cambio dopo 35′ minuti. “Ha preso una ginocchiata alla coscia. Penso nulla di importante, ma non riusciva più a correre e non si può restare in dieci mai, soprattutto nel finale”. Un po’ di allarme anche per l’uscita di Cazzola. “Riccardo ha messo male il pide in una zolla del campo. Campo che non era certo in condizioni ideali, ma qui si va sotto zero tutte le notti e il fondo non scioglie mai e c’è sabbia per precauzione”. Anche se solo per 35′ Sestu, comunque, ha dimostrato quanto ouò dare alla squadra. “Il mio augurio, per il ragazzo e per la squadra, è che Sestu possa lavorare bene con continuità. E giocare sempre. Veniva da due mesi di quasi inattività, se può allenarsi sempre e bene è un vantaggio enorme per tutti: con marras e con gli altri interpreti, anche chi è arrivato ora (Rosso, ndr) sugli esterni siamo coperti e se uno dovesse avere una giornata meno positiva, c’è sempre l’alternativa”Il mercato? “E’ andato via Cottarelli (accordo domani con una società di D, ndr), perché con gli ultimi arrivi, gli spazi per i ragazzi non c’erano più ed è giusto, invece, che possa giocare”. Un giudizio sui nuovi? “Non li conosco, come non conoscevo chi è arrivato in estate. Su un solo nome ho insistito, Cazzola, tutti gli altri è stato bravo il direttore a sceglierli. Ci sono ruoli ben distinti: a lui fare mercato e individuare i giocatori giusti, a me metterli in campo e far rendere la squadra al meglio”

– See more at: http://www.ilpiccolo.net/articolo.php?ARTUUID=FB5D1D0D-9D6C-4CBB-86CE-2D08C64025DE&MUUID=B0386E80-6678-4BCA-BA1E-AE4D9FAF93D3#sthash.hNCJuwHu.dpuf

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto

Dalla fatica al +7: inizia così il 2017 dei Grigi, la squadra che ha personalità per cambiare le gare in corsa 

Alessandria | 22/01/2017 — Soffrire per sessanta minuti e poi scoprirsi, due ore dopo il triplice fischio, 7 punti sopra la seconda. Che la ‘ripresa’ del campionato sarà altro rispetto al primo tempo, quello che si è chiuso il 30 dicembre, lo si sapeva. Come si sapeva che il mercato avrebbe cambiato volto a più di una squadra, e ancora lo farà negli ultimi dieci giorni. Bruccini, che oggi è stato risparmiato dalla Lucchese per non rischiare infortuni, nelle prossime ore saluterà i rossoneri per andare a Livorno. E il Pro Piacenza, che non ha mai dato spettacolo, esce dallo ‘Zini’ con un punto preso alla Cremonese, che significano due in più per i Grigi. Un risultato, e una partita, che consegnano un messaggio: non ci sono piccole, non ci sono pericolanti, spesso è più facile battere le pari grado che le squadre che hanno obiettivi diversi e inferiori. Questo l’Alessandria dovrebbe averlo capito a Roma, sicuramente il primo tempo di oggi ha rinfrescato la memoria a chi se lo era scordato. “Perché abbiamo giocato male non siamo stati noi per quasi un’ora? Perché, forse,inconsciamente, abbiamo sottovalutato gli avversari o la gara. E, invece, la partita inizia quando siamo nel tunnel degli spogliatoi, molto prima di entrare in campo”. La lezione di atteggiamento la dà Simone Iocolano a fine partita. Una partita che sottolinea un altro aspetto assolutamente da non trascurare: questa Alessandria ha personalità. Perché solo le squadre di personalità cambiano una gara in cui la maggior parte dei giocatori si sta esprimendo al di sotto delle possibilità. E’ una dote di pochi, i Grigi, quest’anno, la possiedono: non è il primo risultato che gli uomini di Braglia cambiano in corsa, nelle prossime 16 gare potrà essere un valore aggiunto. Insieme ad una cifra: 16, i gol di Gonzalez, il suo record da quando è in Italia. Arriverà ancora qualcuno dal mercato? Ce lo dirà il rush finale, di certo è ai saluti il giovane Cottarelli, che domani si accaserà in prestito in D. Intanto c’è un numero importante sulla ruota di Alessandria, il 7.

– See more at: http://www.ilpiccolo.net/articolo.php?ARTUUID=96741712-7750-41F6-A389-9DDA571EAC1F&MUUID=B0386E80-6678-4BCA-BA1E-AE4D9FAF93D3#sthash.p8gKRleR.dpuf

I Grigi visti dalla “Gazzetta Lucchese”. “I rossoneri hanno fatto, almeno per un tempo e mezzo, la parte del leone”

16143303_1812419985684762_7303430557235948903_n

Cosa si può dire a questi ragazzi? Si può dire solo bravi, perché ad Alessandria hanno fatto, almeno per un tempo e mezzo, la parte del leone contro la prima in classifica, mettendo alle corde la formazione di Braglia che è parsa nervosa e a tratti, imballata.

La Lucchese, arrivata in Piemonte con tante defezioni e senza un vero centravanti, è stata spavalda, spumeggiante e caparbia.

Mister Galderisi ha schierato Fanucchi come finto nove e Gargiulo come una dei rifinitori e proprio da questo giovane è arrivata la soprpresa più bella della giornata. È entrato in campo senza paura ed ha sfoggiato tutto il suo reportorio fatto di tecnica, corsa e fisicità. Dall’altra parte De Feo, almeno nel primo tempo, è stato imprendibile ma quello che ci è piaciuto di più è stato lo spirito della squadra, che è rimasta compatta e vogliosa di lottare su tutti i palloni. Il gol di De Feo ha poi dato consapevolezza alla Lucchese che ha anche sfiorato il 2 a 0 con Gargiulo e bisogna dire che nella prima frazione c’è stata una sola squadra in campo, anche i tifosi dell’Alessandria hanno ammirato esterrefatti la formazione di Galderisi.

Nell’intervallo il tecnico dei grigi, l’ex Braglia, ha scosso sicuramente i suoi e l’atteggiamento dei padroni di casa è cambiato. La Lucchese ha abbassato il baricentro con Espeche e Nolè che hanno pensato più a difendere che a proporre quel gioco che fino a quel momento aveva tenuto in scacco gli avversari. Il pareggio dell’Alessandria è arrivato grazie ad una gran giocata dei due attaccanti Bocalon e Gonzalez e la vittoria dei grigi è venuta in seguito ad un rigore molto dubbio.

L’Alessandria è una grande squadra ma la Lucchese, oggi, è stata da applausi e speriamo che il mercato, dopo tante cessioni, porti anche qualche acquisto per rinforzare la rosa perché da domani ci sarà da preparare una sfida fondamentale come quella con il Tuttocuoio.

Andando alla cronaca della partita, c’è da dire che la Lucchese è passata in vantaggio al 20’ con un tiro che si è infilato sul palo lontano di De Feo, servito dentro l’area da Gargiulo. Al 39’ i rossoneri hanno avuto l’opportunità di raddoppiare con Gargiulo che, lanciato in contropiede da Merlonghi, ha provato a superare Vannucchi in uscita con un pallonetto dalla distanza ma la sua conclusione è terminata fuori non di molto. Sul finire del primo tempo Bocalon ha battuto di testa da due passi ma ha trovato il palo. Nella ripresa l’Alessandria è partita più determinata ed ha raggiunto il pareggio al 15’ con Gonzalez che si è presentato solo davanti a Nobile dopo una bella triangolazione con Bocalon. Al 25’ l’arbitro ha assegnato un calcio di rigore per un fallo alquanto dubbio di Cecchini su Sestu e dal dischetto Gonzalez non ha lasciato scampo a Nobile.

Diego Checchi

Le fotografie sono di www.museogrigio.it

16195666_1812419209018173_2923381349530066996_n

16174399_1812421292351298_7250666209292118732_n

16195335_1812421302351297_4514694634845743477_n

16196052_1812421825684578_4688767786109535140_n

16195607_1812422052351222_1536775154664261008_n

Precedente FORZA GRIGI (Video) - stagione 2015/16 Successivo Scuola Galileo Galilei - anno 1949-50