Crea sito

1945

1945 - L'On.Pivano, nuovo prefetto della città, sfila con i soldati, nel giorno della Liberazione, qui è allo sbocco di via dei Martiri con Piazza della Libertà.
1945 – L’On.Pivano, nuovo prefetto della città, sfila con i soldati, nel giorno della Liberazione, qui è allo sbocco di via dei Martiri con Piazza della Libertà.

1945 -In questa foto si vedono i carri armati in Piazza Matteotti
1945 -In questa foto si vedono i carri armati in Piazza Matteotti

 

I paradossi della guerra: l'ultimo bombardamento,il 5 aprile 1945, con ordigni che in contrapposizione all'oggi potremmo definire "deficienti" - semmai una tecnologia distruttrice possa essere appellata "intelligente", ha colpito l'asilo di via Gagliaudo, dove perirono 40 tra suore e bambini. Qualche giorno dopo, gli stessi artefici della strage entreranno da liberatori in una città peraltro già autonomamente liberata.
I paradossi della guerra: l’ultimo bombardamento,il 5 aprile 1945, con ordigni che in contrapposizione all’oggi potremmo definire “deficienti” – semmai una tecnologia distruttrice possa essere appellata “intelligente”, ha colpito l’asilo di via Gagliaudo, dove perirono 40 tra suore e bambini. Qualche giorno dopo, gli stessi artefici della strage entreranno da liberatori in una città peraltro già autonomamente liberata.