11/04/2015 Campionato Lega Pro – Alessandria-Monza 0-1 (Torri)

Alessandria-Monza, cronaca di una clamorosa sconfitta

Alessandria-Monza_11_04_2015 (129)

 

15827_10204108390014812_7248502393524942919_nTrafitta a freddo dopo 9 secondi da una prodezza di Torri, non sa più recuperare. Risultato? Clamoroso ko casalingo con il Monza, e a questo punto addio al primo posto diretto per la promozione in serie B. Ora serve recuperare la forma e la mente per i playoff . Esordio straorindario per il Monza, che dopo soli 10 secondi passa in vantaggio con un eurogoal di Torri che dai 25 metri circa stoppa di petto e con un tiro al volo di sinistro insacca sotto l’incrocio. Uno a zero.

Dopo la doccia fredda, l’Alessandria prova a reagire macinando gioco a centrocampo. La prima azione pericolosa si concretizza al 6′ con un tiro a giro da fuori area di Iunco: palla di poco a lato.
La gara prosegue con un sostanziale equlibrio fra le due formazioni che nell’arco della prima mezz’ora, ad eccezione della marcatura di Torri, non riescono comunque a rendersi seriamente pericolose.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (26)

Al 30′ il tiro-cross di Spighi rischia di mettere in difficoltà i biancorossi, ma De Lucia è attento ed agguanta in presa. Quattro minuti più tardi ancora Alessandria: Obodo raccoglie un preciso traversone dalla destra, ma il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa.
Sul ribaltamento di fronte, Carbonaro elude il diretto marcatore ma pecca di altruismo e appoggia al centro per Torri che viene anticipato dal diretto marcatore.
Al 43′ De Lucia salva il risultato con un riflesso eccezionale su un colpo di testa da distanza ravvicinata. La palla resta lì, ma l’azione si conclude con il fischio del sig. Amoroso per un fallo sullo stesso De Lucia.
Allo scoccare del 45′ il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (61)

Alessandria-Monza_11_04_2015 (63)

La ripresa inizia con un duplice cambio per i Grigi, che gettano nella mischia Rantier e Sabato in luogo di Mora e Sosa.
Rapido contropiede del Monza con D’Ambrosio che dopo oltre trenta metri palla al piede mette al centro un cross morbido per Carbonaro che di testa angola bene ma non riesce a dar forza al pallone, che viene raccolto in parata bassa da Nordi.
L’Alessandria prova ad alzare i ritmi, proponendosi con forza nella trequarti biancorossa. Al 54′ il cross di Marconi carambola nel mezzo dell’area piccola e termina in angolo dopo essere carambolato su De Bode.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (74)

Alessandria-Monza_11_04_2015 (75)

10410432_10204108390054813_4433132636095849643_n 11121116_10204108389894809_464550846855491934_n 11136614_10204108393094889_7689761001507233974_n 11139360_10204108392814882_8621867058539853599_n11055401_10204108392974886_7802372521987757224_n 11156348_10204108394094914_2997783908339072806_n 10439397_10204108394054913_4626273897658420119_n

Alessandria-Monza_11_04_2015 (111)

Sul ribaltamento di fronte, Carbonaro supera elengantemente Nordi con un pallonetto ed insacca, ma il sig. Amoroso ferma tutto per offside.
Due minuti più tardi, altro goal annullato per fuorigioco, questa volta all’Alessandria: Iunco supera Martinez in velocità e batte De Lucia.
Secondo tempo ricco di emozioni: Rantier prende il tempo a D’Ambrosio e si libera per un potente destro che esalta De Lucia. La palla resta a centroarea per il colpo di testa di Vitofrancesco ma è ancora l’estremo difensore biancorosso a dire di no ai Grigi.
Al 72′ preciso lancio di Pessina per Cojocnean che ha la possibilità di trovarsi a tu per tu con Nordi, ma spreca un po’ troppo tempo nel controllare e poi calcia con poca forza senza impensierire il portiere locale.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (112)

Alessandria-Monza_11_04_2015 (115)

11149356_10204108397575001_2952374348177480609_n 11150389_10204108396654978_1493878008436338331_n10930070_10204108408775281_8968943764338433472_n 11150248_10204108407775256_7896998610760190325_n 22484_10204108411575351_2233023291177731394_n

Gli ultimi 5 minuti sono un forcing unico dei Grigi, che si riversano nella trequarti biancorossi, ma sempre con esito negativo.
Brivido sul finale per il diagonale di Iunco, ma la palla è fuori. Finita? Macchè. Allo scadere c’è spazio per il miracolo di De Lucia ancora su Iunco e la doppia traversa colpita sul ribaltamento di fronte da Grandi e Cojocnean, sulla quale il sig. Amoroso emette il triplice fischio.

In sala stampa

Adriano Mezavilla: “Dobbiamo imparare da queste sconfitte. Meditaree, non perdere fiducia e andare avanti. Ogni partita, si sa, è difficile e nasconde queste difficoltà”.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (23)

 Emanuele Nordi: “Voglio ringraziare la gente che è venuta allo stadioe ci ha sostenuto dandoci una grande mano. Ci ha condizionato prendere gol subito. La partita poi ha preso un’altra piega”.

Mister Luca D’Angelo: “Loro hanno trovato il gol e sono stati bravi a difenderlo. Noi abbiamo creato molte occasioni, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Io comunque mi prendo le mie responsabilità. La partita di sabato a Salò sarà la partita della vita”.

Il punto sul campionato

Weekend ricco di sorprese: cadono Bassano ed Alessandria (il “Moccagatta” era l’unico campo del girone ancora imbattuto).

11127817_10204108397014987_7921393601842127499_n988512_10204108397414997_8802001921246602758_n11130128_10204108397895009_1270329642998539383_n11146300_10204108416055463_885902657138696461_n 11070836_10204108417735505_7179972471967944139_n 10423651_10204108418535525_4154240671855234177_n 10384355_10204108418335520_3651265017136483796_n 10450606_10204108383094639_7745609676377893931_n

Alessandria-Monza_11_04_2015 (128)

Il gol di Torri dopo 9 secondi fa scivolare i Grigi al quarto posto in classifica, mentre per il Monza – che riapre i giochi dei play out – è la prima vittoria nel girone di ritorno.
In attesa della sentenza per il deferimento del Novara, la squadra di Toscano vince a Mantova (1-2), si permette di sbagliare un calcio di rigore (parato da Festa) e si porta a quota 67. Inarrestabili Gonzalez ed Evacuo: per entrambi 13 gol in stagione. I biancorossi locali finiscono in 9: prima il portiere Zima è espulso in occasione del penalty fallito da Corazza, poi rosso anche a Said, dopo il gol vincente degli ospiti.

Alessandria-Monza_11_04_2015 (163)

17125_10204108410935335_3164870950381989913_n 11139360_10204108415695454_4127923802973673767_n 11149276_10204108416655478_7084355710109326281_n11130242_10204108382894634_4513088648408284382_n 11038797_10204108384374671_4878129149159251776_n 11148657_10204108384094664_2532604634625421186_n 10981346_10204108385134690_5299363961064418848_n 11136681_10204108388734780_1613765705467732679_n 11149349_10204108388494774_5726974613871648695_n22618_10204108384214667_8266813314982139173_n 11081243_10204108388894784_8262907256092063970_n

Dopo 6 vittorie consecutive il Bassano perde in casa, trafitto da due magistrali ripartenze del Venezia, firmate da Guerra (al 30′) e da Greco (al 58′). Il secondo posto (64 punti) è attaccato dal Pavia (63) che ritrova Ferretti dall’inizio e soprattutto il gol che mancava da 284 minuti: la pratica Renate è chiusa tra il 29′ (Soncin) e il 41′ (Ferretti). Ancora Ferretti nella ripresa per il 3-0 finale e i gol del centravanti pavese sono 15 (uno in meno del capocannoniere Salvatore Bruno).
Il Como, che vince a Lumezzane, si riporta a 5 lunghezze del quarto posto e deve ancora incontrare Alessandria e Pavia alla terzultima e penultima giornata. Senza lo squalificato Ganz e dopo la batosta casalinga nella finale di andata di Coppa Italia, i lariani vanno in rete con De Sousa e Castiglia, rimangono in 10 per l’espulsione di Fautario e subiscono il gol di Cruz al 88′, ma portano a casa i tre punti dopo 2 ko consecutivi.
Per la zona promozione si inizia venerdì sera con il derby tra Real Vicenza e Bassano. Sabato alle 15 il Pavia gioca a Venezia e alle 17 Alessandria di scena a Salò. Lunedì sera il derby “caseario” tra Novara e Giana.

Mario Bocchio

Alessandria-Monza_11_04_2015 (4)

 IL TABELLINO – Alessandria (3-5-2): Nordi; Sosa (dal 46′ Sabato), Morero, Sirri; Spighi (dal 67′ Germinale), Vitofrancesco, Obodo, Mezavilla, Mora (dal 46′ Rantier); Marconi, Iunco. A disp: Poluzzi, Picone, Valentini, Cavalli. All. D’Angelo.

Monza (4-3-1-2): De Lucia; El Hasni, Martinez, De Bode, Pugliese; D’Ambrosio, Conti (dall’82’ Toskic), Asante; Pessina, Carbonaro (dal 65′ Cojocnean), Torri (dall’89 Grandi). A disp: Chimini, Corduas, Acampora, Bernasoni. All. Pea.

Arbitro: Carlo Amoroso di Paola.

Note: 19° giornata soleggiata. Spettatori 2696. Recuperi: 0′ (pt).

Marcatori: 1′ Torri (M).

Ammoniti: Mora (A), Iunco (A), D’Ambrosio (M), Sirri (A), Morero (A), Conti (M).

Alessandria-Monza_11_04_2015 (17)

154525_739345402829543_7006268220321861587_n10402481_10206382657867136_7905868258163110218_n 10987479_10206382660947213_1348474096175617350_n11150296_10206382655267071_4286218913827503337_n11150208_10206382662827260_4622998893498643034_n

Precedente I sotterranei della Cittadella Successivo Via Bonardi